MENU

Aprile 23, 2015 Commenti disabilitati su ZB200 – un nuovo concetto di pianoforte. Views: 2831 News

ZB200 – un nuovo concetto di pianoforte.

 

 

Musica e design si fondono in ZB200, progetto innovativo realizzato in esclusiva da
Zanta Pianoforti e firmato Enzo Berti.
Presentato ufficialmente durante la Design Week di Milano 2015, il pianoforte
ZB200 ha riscontrato un immediato successo, diventando protagonista dell’evento
“Play with design” tenutosi mercoledì 15 aprile presso lo showroom allestito dalla
nota azienda di mobili Meritalia, nella centrale via Durini.
Ad animare la serata Gino Paoli e Danilo Rea, artisti d’eccezione che hanno dato
luogo ad uno spettacolo di livello, a celebrare l’unione tra musica e design.
In questa cornice di grande effetto il pianoforte ZB200 è stato per la prima volta
esposto al pubblico, suscitando un forte interesse per i caratteri innovativi che lo
contraddistinguono.
La scommessa del progetto ZB200 è di ripensare al concetto di pianoforte sia dal
punto di vista del suono che della forma, rispettandone comunque il carattere iconico
tradizionale. Lo studio che è stato eseguito prevede una rivisitazione formale
di coperchio e tastiera, che tradizionalmente venivano disegnati come elementi
indipendenti mentre ora vanno idealmente a costituire un corpo unico, disegnando
una sorta di tappeto che conferisce un armonico senso di continuità all’oggetto.
Un secondo intervento è stato apportato dal punto di vista ingegneristico e strutturale:
la cassa armonica è stata aumentata di superficie e la fusione in ghisa della
struttura è stata riprogettata in funzione di questo cambiamento, ottenendo così un
suono amplificato rispetto agli altri pianoforti presenti sul mercato.
La realizzazione di questo progetto è stata possibile grazie alla grande esperienza
artigianale di Zanta Pianoforti, azienda specializzata nel restauro di pianoforti
e dotata di una conoscenza specifica nella qualità dei materiali e dei meccanismi
strutturali, per ottenere il suono migliore dai suoi strumenti.

Comments are closed.